Archivio per la categoria Edifici Pubblici

EX POLO GUIDOTTI

EX POLO GUIDOTTI

Nuovo Polo Didattico San Rossore 1938.
Il progetto per il nuovo polo didattico nell’area ex-Guidotti prende spunto dal contesto cittadino in cui si inserisce. Si articola in tre corpi che variano la loro altezza al fine di accostarsi alla città antica e alla sua articolazione, denunciando all’esterno le destinazioni d’uso degli ambienti interni.
leggi tutto…


Share this:

C110_COMUNE DI ANCONA_PIAZZA D’ARMI

C110_COMUNE DI ANCONA_PIAZZA D’ARMI

Un nuovo volto per Piazza D’Armi. Una città di mare ha insito nel suo DNA la necessità di un rapporto immateriale e soprattutto lirico con l’esterno, con ciò che sta al di la dell’orizzonte marino e conseguentemente stabilire uno scambio di conoscenze. Le mercanzie sono state da sempre una fonte inesauribile di conoscenze, di colori e di sapori. Non si può pensare ad una città di porto senza mercato. Il mercato, per sua natura, è appropriazione di uno spazio urbano, è identità di un luogo avente un’atmosfera diversa dal quotidiano, andando a ristabilire un ordine gerarchico tra spazio pubblico e privato. Mercato è una stanza definita da colori, profumi e luce filtrata da tendaggi tesi.
leggi tutto…


Share this:

C097_NMA_FIRENZE

C097_NMA_FIRENZE

Il progetto del nuovo mercato è costituito da 27 box, più uno per servizi igienici, per un importo complessivo di un milione di euro. Le strutture sono disposte su due file di 14 elementi, con lo spazio centrale parzialmente coperto da una struttura leggera in acciaio e policarbonato in modo da configurare una vera ‘strada coperta dell’antiquariato’. I box occupano di fatto solo il 50% della superficie di piazza Annigoni, lasciando libera la parte davanti al futuro ingresso della facoltà di Architettura anche per eventi, mostre e manifestazioni.
leggi tutto…


Share this:

C105_COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA_PIAZZA ORSINI

C105_COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA_PIAZZA ORSINI

Il significato latino di “porta” riconduce al significato di “paesaggio” ed è la stessa di “portus” o dal greco “poros” , cioè “porto”. Da questa sintesi ambientale e fisica nasce l’idea del progetto come soglia di passaggio che ha sempre due limiti ambientali: il mare e la terra, la città, il Castello. Una soglia che è “principio”, “inizio” e “fine” di un passaggio e che si materializza nella piazza, in parte coperta, che metaforicamente richiama la stanza, la camera con vista: un luogo identitario protetto della casa Castiglione della Pescaia.
leggi tutto…


Share this:

C094_ADSP – PALERMO

C094_ADSP – PALERMO

Il Giardino. Il Chiasma. La Foresta.
Rovesciare il cannocchiale, di chi, per amore, conoscenza e consuetudine, è abituato a vedere la propria città. La città è un corpo. Lo è non solo nei termini della sua organicità delle parti, del suo essere composta di organi vitali, e di elementi di collegamento secondari ma necessari, o del suo avere uno scheletro,
leggi tutto…


Share this:

C102_THE CLOUD

C102_THE CLOUD

THE CLOUD sta ad indicare un paradigma di erogazione di servizi. Un contenitore di informazioni ed esperienze che guiderá chiunque dal e verso il centro storico di Peccioli. Non un semplice collegamento, non un semplice edificio, ma una “garza” che si deforma e si adatta alle esigenze e i periodi storici della città.
leggi tutto…


Share this: