Workshop Disegno City Firenze

Disegnare nella città, ma soprattutto in una città come Firenze, il cui centro storico è stato dichiarato nel 1982
”patrimonio dell’Unesco”, vuol dire affrontare un tema di grande interesse per il futuro professionale dell’architetto
italiano vista la complessità e la delicatezza del tema progettuale e vista l’inversione di tendenza attuale volta al
recupero e non all’uso incondizionato del suolo urbano.
Progettare dentro la città vuol dire innestare un nuovo capitolo di contemporaneità all’interno di quel libro di pietra
che in questo caso studio è Firenze. Il limite del “pittoresco” o della ostentata fiorentinità che nulla ha a che fare con “l’ambientamento” di michelucciana memoria, oppure il pericolo del gesto autoreferenziale senza una minima cultura del progetto possono determinare, e spesso lo hanno già fatto, lacerazioni urbane capaci di bloccare e ingessare lo sviluppo e la ricerca di contemporaneità che una città, soprattutto italiana, richiede.