CASERMA SANI – BOLOGNA

EX-CASERMA SANI | BOLOGNA | 2017

CONCEPT | TEMI DEL PROGETTO

SCHEDA PROGETTO | DATI

LUOGO | Bologna (BO)

TEMA | Progetto di Restauro e rifunzionalizzazione del complesso dell’ex Caserma Sani

DIMENSIONE INTERVENTO | Sup. Territoriale 105.540 mq, ex novo pari 53.930 SUL di cui Residenziale, Direzionale, Commerciale e Ricreativo

PROGETTO ARCHITETTONICO | ARX con Enrico Casini, Federico Fiorino e Vittorio Falaschi

PROGETTO STRUTTURALE E IMPIANTISTICO | TECNOPOLIS Spa

COMMITTENTE | Comune di Bologna Spa

PRESTAZIONI PROFESSIONALI | Concept

DESCRIZIONE DEL PROGETTO | MODALITA’ DI INTERVENTO

L’area oggetto di interesse è quella dell’ Ex Caserma Sani nel quartiere Navile di Bologna: questa zona, di particolare pregio storico-architettonico, risulta delimitata dal centro storico della città a nord e da due strade ad alta percorrenza, via Stalingrado ad ovest e via Ferrarese ad est. Al livello progettuale, la principale volontà perseguita è quella di consentire l’integrazione di questa porzione urbana dismessa con il tessuto storico consolidato circostante, tramite la realizzazione di una serie di interventi che possano richiamare alla mente non solo una connessione con l’intorno edificato ma anche, e soprattutto, con alcuni temi caratteristici e distintivi della cultura Architettonica Bolognese che vengono reinterpretati secondo una chiave di lettura decisamente più contemporanea. Lo schema ordinatore del lotto è basato sulla presenza di due assi principali, perpendicolari fra loro, che hanno lo scopo cardine di favorire la mobilità ciclo-pedonale rispetto a quella carrabile. Questo sistema distributivo costituisce un elemento fondamentale per lo sviluppo dell’intero impianto: rappresenta infatti uno spazio pubblico il cui ruolo è enfatizzato non solo dall’utilizzo di una pavimentazione che richiama ai toni caldi del rosso mattone e dunque cari alla tradizione bolognese, ma anche dall’introduzione del tema del portico, rivisitato concettualmente anche tramite l’impiego della vegetazione.

Share this:

Share this: