AND 32

AND 32 ha cercato attraverso il suo racconto di indagare all’interno di queste “differenze isolane” dove anche il lavoro di un pittore, come la ricetta di un piatto, come il lavoro di una stilista o l’analisi storico critica di un ricercatore hanno saputo indagare dentro un mondo fantastico che se lo conosci ti rapisce in modo commovente: “ E’ in Sicilia che si trova la chiave di tutto (…) La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita”.