Varna

ABITARE NEL PAESAGGIO | VARNA | BULGARIA | 2008

CONCEPT | TRADIZIONE E MODERNITA’

SCHEDA PROGETTO | DATI

LUOGO | Varna, Bulgaria (BG)

TEMA | Progettazione di residenze private

PROGETTO ARCHITETTONICO | Arx

COMMITTENTE | Privato

DESCRIZIONE DEL PROGETTO | MODALITA’ DI INTERVENTO

Il progetto si inserisce in una zona collinare nel comune di Varna che affaccia sul mare, ricca di vegetazione autoctona e di istanze naturalistiche da rispettare e valorizzare. Esso consiste nella realizzazione di residenze turistico-ricettive, organizzate a corte attorno a una zona centrale secondo il declivio del terreno. Più precisamente, il complesso si organizza in blocchi indipendenti collegati fra loro da collegamenti verticali con funzione di cerniera in cui il singolo blocco risponde a un’esigenza distributiva ormai consolidata a livello europeo del ballatoio o pettine. I corridoi di collegamento e distribuzione sono in taluni casi collocati nella parte centrale per evitare all’interno della corte l’inconveniente dell’introspezione. Ogni blocco risponde alla sommatoria di più cellule verticali sfalsate tra loro rispetto al ballatoio, in modo da garantire disomogeneità sui fronti e una minor ripetitività delle facciate. In questo modo, inoltre, si ottiene il risultato della lezione lecorbusieriana della facciata libera, svincolata dalla matematica delle bucature della pianta. L’attacco a terra del complesso si pone come obiettivo la volontà di rileggere la tradizione costruttiva locale, reinterpretando la cortina in pietra delle case del luogo, alleggerendola e smaterializzandola in chiave moderna per ridisegnare un nuovo modello abitativo. Se la parte basamentale si identifica come elemento di massa solida, lo sviluppo verticale si fa apprezzare per il rigore geometrico e la leggerezza delle cornici bianche. Per avvalorare ancora il rapporto tradizione-modernità, i terrazzi sono stati disegnati per richiamare la memoria dei cerdak, i balconi delle case tradizionali bulgare. In quel caso il limite dei cerdak era affidato alla ripetizione di bacchette in legno che filtravano la luce producendo fascinosi effetti di penombra; nel presente intervento, lo stesso effetto è ottenuto dal ritmo degli elementi brise-soleil che scandiscono la facciata.

Share this:
Share this: