Passi di acqua e di pietra

PASSI DI ACQUA E DI PIETRA | LA NUOVA PORTA DELLA CITTA’ | FIRENZE | 2008

SCHEDA PROGETTO | DATI

LUOGO | Firenze

TEMA | Finanza di progetto (artt. 152 e ss. del D.lgs. 163/2006) per la ristrutturazione e rifunzionalizzazione di 13 briglie/traverse presenti nel demanio fluviale del fiume Arno, la realizzazione dei relativi impianti per la produzione di energia elettrica e la gestione idroelettrica; il recupero a spazio espositivo del passaggio binato sotto alla pescaia di S.Niccolò e collegamenti tra le due sponde del fiume della rete d’emergenze artistico culturali

PROGETTO ARCHITETTONICO | Paolo Di Nardo con Politecnica Soc. Coop

MANDATARIA | STER Società di Trasformazione Energie Rinnovabili Spa

PROPONENTI | STER S.p.A.; BTP Costruzioni Generali S.p.A.; CO.E.STRA S.p.A.; COFATHEC SERVIZI S.p.A.; GENERGY S.p.A.; STEP S.r.l.

PRESTAZIONI PROFESSIONALI | Progetto preliminare

DESCRIZIONE DEL PROGETTO | MODALITA’ DI INTERVENTO

Il progetto Passi d’acqua e di pietra propone una rete di percorsi tematici attraverso il centro storico di Firenze, collegando e mettendo in rete poli di attrazione internazionale con luoghi di grande interesse ma scarsamente conosciuti: chiese, musei, giardini, piazza.
In quest’opera di collegamento attraverso strade e piazze è stato valorizzato soprattutto il fiume, cesura per certi versi insormontabile, ma anche luogo d’incontro, collegamento visivo, via alternativa, punto di contatto con la natura.
Sono così stati proposti punti di affaccio e di discesa all’acqua, percorsi fluviali e la riapertura della galleria sotto la pescaia di San Niccolò, che collegava la “fabbrica dell’acqua” al centro storico, ristrutturando i sotterranei della Zecca Vecchia, a cui la galleria è collegata, con servizi di accoglienza turistica per realizzare una nuova porta di accesso alla città.

CONDIVISIONE | SOCIAL

Share this:
Share this: